Il Pil del Regno Unito sull’altalena: è boom a maggio, ma le stime future sono in ribasso
Blog / Economia / in Evidenza / Il Pil del Regno Unito sull’altalena: è boom a maggio, ma le stime future sono in ribasso
Il Pil del Regno Unito sull’altalena: è boom a maggio, ma le stime future sono in ribasso

Il Pil del Regno Unito sull’altalena: è boom a maggio, ma le stime future sono in ribasso

BlogEconomiain Evidenza

L’economia britannica è tornata a correre dopo aver tenuto il freno a mano tirato per i primi mesi dell’anno. A maggio il Pil del Regno Unito ha fatto segnare una crescita dello 0,3% su Aprile. Si tratta dell’incremento maggiore da novembre e della quinta crescita economica mondiale del mese.

Lo ha comunicato l’ufficio di statistiche nazionale precisando che la crescita arriva principalmente dal settore dei servizi. Ora è atteso il rialzo dei tassi di interesse da parte della Bance Centrale Inglese che con ogni probabilità arriverà ad agosto.

Gli economisti sostengono che sulla maggiore propensione a spendere dei cittadini britannici nel mese di maggio abbiano contribuito anche il buon clima, l’imminente mondiale di calcio e il matrimonio reale tra il principe Harry e Meghan Markle.

Di contro però, viene rivisto al ribasso il Pil del quarto trimestre del 2017. Secondo la nuova stima diffusa dall’ufficio di statistica nazionale, l’economia del Regno Unito è cresciuta dello 0,4% rispetto al trimestre precedente. Il dato è stato inferiore alla stima preliminare, che indicava un incremento trimestrale dello 0,5%. Rispetto allo stesso periodo del 2016 il Pil è comunque migliorato dell’1,4%.

Daniele Dell'Orco
Daniele Dell'Orco

Daniele Dell’Orco è nato nel 1989. Laureato in Scienze della comunicazione presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. È direttore editoriale dei magazine online Cultora e Nazione Futura. È stato editorialista per La Voce di Romagna e dal 2015 è collaboratore del quotidiano Libero. Ha scritto “Tra Lenin e Mussolini: la storia di Nicola Bombacci” (Historica edizioni) e “Non chiamateli kamikaze“ (Giubilei Regnani). Dal 2015 è co-fondatore e responsabile dell’attività editoriale di Idrovolante Edizioni.

Commenti

Newsletter

Articoli Recenti

Il Centro Studi è un luogo d’incontro e di confronto per quanti credono nel decisivo valore dell’impegno personale, sociale e culturale una zona franca libera da vincoli e dall’imposizione dei “pensieri dominanti”.

Newsletter