Un manager per guidare l’industria del pallone: Malagò propone Miccichè come presidente della Lega Serie A
Blog / Economia / in Evidenza / Un manager per guidare l’industria del pallone: Malagò propone Miccichè come presidente della Lega Serie A
Un manager per guidare l’industria del pallone: Malagò propone Miccichè come presidente della Lega Serie A

Un manager per guidare l’industria del pallone: Malagò propone Miccichè come presidente della Lega Serie A

BlogEconomiain Evidenza

Il presidente del Coni e commissario straordinario della Lega di serie A, Giovanni Malagò, ha proposto Gaetano Miccichè, presidente di Banca Imi, come candidato ideale per la presidenza della Lega. “È una mia idea, del tutto personale di cui devo parlare ancora con il diretto interessato”, ha detto Malagò dopo la riunione informale con i 20 club. “Non ho sentito nessuno avverso a mia proposta. Miccichè è un uomo di sport, molto appassionato, competente, un uomo di relazioni, di sistema, molto stimato”.

I club gli hanno chiesto anche di verificare se ci sono altri nomi da sottoporre all’assemblea per prendere una decisione il 19 marzo riguardo il ruolo di ad per il quale resta in corsa Sami Kahale, ex manager di Procter&Gamble. Per quanto riguarda il consigliere indipendente, Malagò ha spiegato che “sarebbe bello individuare una donna di sport, capace, o un rappresentante della categoria giocatore-allenatore o un uomo laico rispetto alle società”.

il commissario, di rientro dalle Olimpiadi invernali, ha incontrato i dirigenti delle società di serie A intrattenendosi in riunione on il presidente del Torino, Urbano Cairo, quello del Genoa, Enrico Preziosi, quello del Cagliari, Tommaso Giulini e quello del Benevento, Oreste Vigorito. Hanno partecipato inoltre l’ad dell’Inter, Alessandro Antonello, quello del Milan, Marco Fassone, e quello della Juventus, Beppe Marotta.

Daniele Dell'Orco
Daniele Dell'Orco

Daniele Dell’Orco è nato nel 1989. Laureato in Scienze della comunicazione presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. È direttore editoriale dei magazine online Cultora e Nazione Futura. È stato editorialista per La Voce di Romagna e dal 2015 è collaboratore del quotidiano Libero. Ha scritto “Tra Lenin e Mussolini: la storia di Nicola Bombacci” (Historica edizioni) e “Non chiamateli kamikaze“ (Giubilei Regnani). Dal 2015 è co-fondatore e responsabile dell’attività editoriale di Idrovolante Edizioni.

Commenti

Newsletter

Articoli Recenti

Il Centro Studi è un luogo d’incontro e di confronto per quanti credono nel decisivo valore dell’impegno personale, sociale e culturale una zona franca libera da vincoli e dall’imposizione dei “pensieri dominanti”.

Newsletter